Intervista a L’Adriatico 18 luglio 2021

Ago 3, 2021 | NEWS, NEWS/OFFERTE IN EVIDENZA

AGEVOLAZIONI PER DEBOLI DI UDITO

L’acquisto delle protesi acustiche: ecco tutto ciò che occorre sapere

Le protesi acustiche sono dispositivi medici per i quali è necessaria la prescrizione specialistica otorinolaringoiatrica sulla base di specifici esami clinici – otoscopia, audiometria tonale e vocale, impedenzometria. Sarà poi il tecnico Audioprotesista ad applicare l’apparecchio acustico ed effettuare tutte le regolazioni necessarie.

La fornitura delle protesi acustiche può essere effettuata con spesa a carico del servizio sanitario nazionale. In questo caso bisogna, oltre che fare gli esami e la prescrizione di cui sopra, ottenere l’autorizzazione da parte dell’ufficio protesi che valuta i requisiti (possesso dell’invalidità per ipoacusia, la percentuale di perdita uditiva che deve essere pari a 55 dB nell’orecchio migliore, che si tratti di prima fornitura o che siano passati cinque anni dalla precedente autorizzazione ). Ovvio che le protesi che vengono fornite con totale spesa a carico del servizio sanitario sono quelle base, sarà poi l’assistito che nelle varie sedute di prova qualora volesse una protesi più performante si avvarrà della riconducibilità, facendosi carico della differenza di prezzo.

Un’altra agevolazione sulle protesi acquistate sia privatamente che con il sistema riconducibilità è la possibilità per il paziente di portarsi in detrazione sulla propria denuncia dei redditi il 19% dell’importo pagato. Rientrano tra le spese detraibili anche gli acquisti di tutti gli accessori utili per il funzionamento delle protesi acustiche quali batterie, auricolari, ac-cessori TV eccetera.

Leggi l’intervista integrale cliccando qui

Call Now ButtonCHIAMA SUBITO